Menu Chiudi

Dombrovskis all’ANSA: “Italia migliora, agire sul debito”

L’economia italiana crescerà quest’anno e il prossimo, “ma resta ancora sotto la media Ue”, la disoccupazione scende “ma resta sopra la media Ue”, il debito “resta fonte di vulnerabilità” che toglie al Paese nel 2017, solo per il suo servizio, il 3,8% del Pil. “La situazione economica sta lentamente migliorando ma è importante mettere il debito pubblico su un sentiero discendente”. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, in un’intervista esclusiva all’ANSA.

“Il debito italiano è un grande costo per l’economia. Al momento viviamo in un ambiente di tassi bassi, ma se c’è un cambio nella politica monetaria, se l’inflazione risale, questo si somma ai costi e può essere fonte di instabilità. Perciò è importante usare questa congiuntura economica per far scendere il debito”, ha sottolineato Dombrovskis.

La bassa crescita e la scarsa produttività sono “un problema strutturale” che l’Italia sta affrontando con le riforme. Eppure, “se paragoniamo esperienze di altri Paesi fortemente colpiti dalla crisi come Irlanda, Spagna, Paesi Baltici, pure impegnati in un’agenda ambiziosa di riforme, al momento essi sono tra le economie che crescono più rapidamente”, a differenza dell’Italia che resta sotto la media Ue.

Fonte: ANSA  –  http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2017/11/21/dombrovskis-allansa-debito-dellitalia-e-fonte-di-instabilita_38085460-bd64-4d06-bda5-c1bb66c79213.html